Vacanze in Croazia: dove andare, consigli e prezzi

Tutto quello che devi sapere per delle fantastiche vacanze in Croazia: dove andare, cosa vedere, dove alloggiare e come arrivare. Partiamo?

Vacanze in Croazia

Le vacanze in Croazia sono un mix di mare e sole con tanta natura e arte: ecco la Croazia, molto vicina all’Italia e una nazione davvero ricca di stupore, con castelli fiabeschi, paesaggi incantati, borghi pittoreschi e quelle sue spiagge in cui rilassarsi davanti alle acque del Mare Adriatico.

Le vacanze in Croazia significano anche aggirarsi nel suo entroterra dagli scenari spettacolari ma pure dedicarsi a scegliere una delle tante sue isole e isolette, oltre 1000 dove godere al meglio del mare color turchese, di colline e boschi, apprezzando la cucina croata che si presenta in un mosaico di sapori che appagano ogni gola.

La Croazia è dunque particolarmente adatta a chi vuole accumunare un piacevole soggiorno di mare a escursioni naturalistiche, storiche e culturali di grande emozione.

Le vacanze in Croazia sono adatte per famiglie di ogni tipo e di ogni età, alla ricerca di tranquilli soggiorni oppure eventi by night di grande appeal.

L’estate da giugno a settembre inoltrato è il periodo migliore per visitare la Croazia che esibisce però tante attrattive in ogni mese dell’anno. Dipende da ciò che vogliamo dalla nostra vacanza in Croazia: troveremo sempre qualcosa per ritornare (e ritornare…).

Vacanze in Croazia
 

Vacanze in Croazia: dove andare?

Ancora non troppo gettonata dal punto di vista turistico, Zagabria, la capitale, è una città che va bene per tutte le stagioni, aria rilassata ma vivace, fascino da vecchia Europa e costruzioni dalle architetture innovative la rendono ricca anche grazie a una lunga lista di musei, gallerie d’arte contemporanea, eventi culturali, club e locali di musica live, perfetti per i giovani (non solo dal punto di vista anagrafico).

Dubrovnik, l’antica Ragusa, ha 250 giorni di sole all’anno, distrutta durante la terribile recente guerra dell’ex Jugoslavia, è stata del tutto ricostruita ritornando quel gioiello che è sempre stata, ricoperta dalla sua speciale pietra bianca, con le sue gigantesche mura da percorrere a piedi ammirando dall’alto tutta la città.

Nella effervescente Spalato si va per vedere (anche) lo splendido Palazzo di Diocleziano e per conoscere tutte le declinazioni dei mille locali che la animano e la rendono una vera e propria “regina delle notti”.

A Zara, patria del delizioso maraschino ottenuto dal distillato di visciole, piazze e stradine ricordano molto certe atmosfere veneziane (del resto è appartenuta per molti secoli alla Repubblica dei Dogi): c’è tra l’altro l’Organo Marino che si attiva con il movimento dell’acqua (quindi sempre…).

Pola, Parenzo, Rovigno sono alcuni dei centri più belli dell’Istria con i loro monumenti e la loro arte. Il Quarnaro con Fiume e Abbazia affascina con i lungomari degni di re e zar che del resto un tempo erano abituali frequentatori.

Per chi è appassionato di isole, da non perdere Krk, spiagge affollate a ridosso del centro ma anche quelle più selvagge, come Vela Luka vicino Baška, che si raggiunge solo in barca o a piedi attraverso un sentiero ripido ma affascinante.

L’isola di Hvar è nota per la sua lavanda ma anche per i ristorantini e i locali dancing. L’isola di Cres è poco abitata e richiama con i suoi piccoli borghi, da esplorare a piedi o in bici. L’isola di Brač dicono abbia la spiaggia più bella della Croazia, quella di Zlatni Rat a Bol: da andare a verificare di persona.

La penisola di Lopar, sull’isola di Rab, dichiarata Geopark, per via delle sue spiagge sabbiose, con agile accesso al mare e acque tranquille è ok per i bambini.

Perla tra le perle croate è il Parco Nazionale di Plitvice, un vero e proprio paradiso naturale in cui tra boschi rigogliosi ci sono ben 16 lagni dall’incredibile color smeraldo, posizionati a diversa altezza (su cui si può camminare su apposite sicure passerelle da cui ammirare la trasparenza dell’acqua), con un mirabile contorno di cascate particolarmente abbondanti in primavera quando le temperature sono miti. Ma la visita qui è eccezionale sempre, in estate anche se c’è più gente ma la vegetazione dà sicuramente il meglio di sé; in autunno con le mille sfumature delle foglie; in inverno quando i laghi possono ghiacciarsi e sembra davvero di entrare ina favola tutta disegnata nel bianco.

Vacanze in Croazia: Dubrovnik
 

Vacanze in Croazia: dove dormire?

L’offerta vacanza in Croazia è molto variegata, poiché il paese punta molto sul turismo. Hotel per tutte le tasche, ma pure b&b, campeggi, case vacanze, ostelli, hanno in genere un buon rapporto qualità/prezzo, si può trovare un costo a notte anche sotto i 50 euro in media in camera doppia (naturalmente anche qui vale il discorso di prenotare in tempo per non essere costretti a scegliere strutture più care).

Sono molto concentrati nelle zone costiere e nelle isole dove in genere i prezzi sono più elevati rispetto all’interno e alla capitale, anche Dubrovnik non è economica, soprattutto nei quartieri centrali. Molto presenti anche gli affittacamere, in cui c’è la possibilità di prenotare la mezza pensione mangiando spesso a tavola con i proprietari, gustando le delizie locali casalinghe. I villaggi vacanze sparsi un po’ ovunque possono essere utili perché oltre al soggiorno comprendono prezzo aereo e prima colazione con cena. A giugno i prezzi medi per due partono da 500 euro.
 

Vacanze in Croazia: come arrivare?

Il modo migliore e più economico per arrivare in Croazia è prendere il traghetto o gli aliscafi (senza la possibilità di portare auto al seguito) che partono da Trieste, Venezia, Ancora, Bari e meno di frequente da Pescara e Pesaro. Il prezzo medio di una corsa per due persone con auto supera i 200 euro nel periodo giugno-luglio, ma la prenotazione va effettuata parecchio tempo prima. Curiosare periodicamente nei siti che comparano i prezzi delle compagnie marittime per trovare l’offerta migliore.

In aereo non è facilissimo l’arrivo in Croazia, spesso sono previsti scali, soprattutto per Zagabria il cui aeroporto dista 14 km dalla città raggiungibile con gli autobus di “Pleso prijevoz Ltd” in 30 minuti. Prezzi medi sui 150 euro andata e ritorno con Alitalia.

All’aeroporto di Spalato arrivano diversi vettori come Easyjet, prezzo medio sui 65 euro, ma bisogna prenotare in tempo e curiosare su eventuali offerte anche sotto i 30 euro. L’aeroporto è a 25 km dalla città, cui si arriva con il Bus Direct Line o con i bus di linea.

L’aeroporto di Dubrovnik si trova a Cilipi a circa 20 km sud-est della cittadina, raggiungibile dai bus di due compagnie tramviarie. Prezzo medio dei voli 80 euro.

Croazia

Caricamento...Caricamento...