Blog | TravelFool.it

Cosa vedere a New York in cinque giorni

5 giorni a New York: cosa non perdersi nella grande Mela

La città di New York ogni anno attira un numero elevatissimo di turisti che hanno voglia di scoprirne le bellezze uniche. Ecco perciò qualche utile consiglio in merito a cosa non perdersi in uno dei posti più caratteristici e ricchi di cose da vedere degli Stati Uniti.

 

Primo giorno

 

Sono sempre di più coloro che vogliono sapere cosa non perdersi a New York nel 2021. Si può pensare di partire da Manhattan, uno dei luoghi più belli di New York, col suo Grand Central Terminal: si tratta della stazione ferroviaria più grande di tutto il mondo e che si presenta come un posto particolarmente suggestivo. Anche il Rockfeller Center merita una tappa per i turisti, trattandosi di un importante complesso architettonico che offre la possibilità di immergersi del tutto nell'atmosfera americana. Imperdibile poi il Moma, tra i musei più celebri di tutto il mondo.

 

Secondo giorno

 

Da Manhattan sarà semplice raggiungere il Ponte di Brooklyn, un ponte sospeso che è diventato una vera e propria icona degli Stati Uniti. Si può percorrere anche a piedi, così da vivere un'esperienza davvero molto suggestiva. Da qui si può raggiungere agevolmente la St Paul’s Chapel, un luogo religioso che, in seguito all'attentato terroristico dell'11 settembre 2001, è diventato punto di raccolta di testimonianze e cimeli di ogni genere. Fino a dover considerare una tappa a Wall Street, il cuore pulsante dell'economia americana.

 

Terzo giorno

 

Nella terza giornata da trascorrere nella Grande Mela, un'ottima idea potrebbe essere quella di visitare il quartiere di Chelsea, molto caratteristico. Qui, infatti, si trova un mercato coperto dove poter assaporare alcune pietanze tipiche americane molto deliziose. Senza dimenticare che in questa zona sorgono diversi centri sportivi, principalmente legati al basket, lo sport più amato in America. E perciò non può mancare una visita al Madison Square Garden, quello che viene considerato il tempio dell'NBA. Uscendo dal quartiere, ci si può godere una passeggiata che lascerà a bocca aperta chiunque, ossia quella lungo la Highline, una strada panoramica che dà modo di ammirare tutto il paesaggio sottostante.

 

Quarto giorno

 

In questa giornata si potrebbe pensare di mangiare qualcosa di tipico americano; ad esempio, si potrebbe fare un po' di vita metropolitana di New York, magari sorseggiando un caffè americano da Starbucks. Il tutto accompagnato da un delizioso muffin, uno dei dolci maggiormente consumati in questa zona e di cui si possono trovare svariate tipologie in commercio. Imperdibile anche la famosissima catena Dunkin Donuts che produce ciambelle di ogni genere e con vari ingredienti. Anche questo fa parte di un viaggio ed è tra quelle esperienze che un turista che vuole scoprire l'America non può affatto lasciarsi scappare.

 

Quinto giorno

 

New York è una città che ha tantissimo da offrire anche per quanto concerne lo shopping. Numerosi sono i brand che hanno investito in America e che permettono di acquistare prodotti di ogni genere. Un turista non può non fare tappa al Westfield World Trade Center che è il più grande di Manhattan. Molto bello anche da un punto di vista estetico: vale la pena considerare che al suo interno si trovano oltre 100 negozi, contribuendo a far trascorrere qualche ora di piacevole relax alle persone. C'è anche il Rockfeller Center in cui si può trovare letteralmente di tutto e che si trova nel centro di New York.

Video Itinerari