60 offerte attive in questo momento

Offerte Baleari

Baleari: Le migliori offerte per viaggi e vacanze

  

Vacanze Baleari: primavera tutto l’anno

Un concentrato di Mediterraneo, la vacanza alle Baleari, le isole dell’eterna primavera, dove il clima è mite tutto l’anno, con temperature in media sui 17-19°C, con un po’ di freddo, ma di raro sotto i 5°, e qualche pioggia, per pochi giorni, tra gennaio e febbraio.

Anche in estate si sta bene, mai temperature torride grazie alla ventilazione. L’acqua del mare è tiepida già da maggio, quando tutto si colora di mille fioriture, e fino a metà novembre, con il massimo tra luglio e agosto, periodo in cui il paesaggio è abbastanza bruciato dal sole e c’è un maggiore affollamento e il traffico impazza.

Per chi ama una maggiore tranquillità, quando i raggi solari sono ancora timidi, meglio scegliere i mesi tra maggio e giugno e settembre ottobre.
 

Quali sono le migliori isole per una vacanza alle Baleari?

Ma quante e quali sono le Baleari? Quattro, Ibiza e Formentera, le più famose per il loro carattere festaiolo, Maiorca e Minorca, per vacanze più appartate e rilassanti. Insomma, per ogni gusto, anche perché in queste isole ci si trova di tutto, divertimento e trasgressione, sole, spiagge, meraviglie della natura, cultura, buon mangiare e tutta l’allegria e la voglia di vivere del popolo spagnolo.
E i prezzi? Le più care sono in genere Ibiza e Formentera, se non altro per pagarsi i numerosi divertimenti, ma è possibile trovare soluzioni di qualità anche non troppo esose prenotando la vacanza in tempo e magari scegliendo il soggiorno lontano dalle città, concentrandosi sui tanti villaggi dell’entroterra.
 

Alla scoperta di Maiorca e la capitale

Per una vacanza alle Baleari unica, Maiorca è il posto ideale.
Maiorca è la più grande dell’arcipelago ed è qui che c’è la capitale, Palma di Maiorca, dotata di aeroporto internazionale. La città è un gioiellino e vale tutto il piacere scoprire il suo lungomare bordato di palme e il centro storico dalle atmosfere arabe e barocche.
Da non perdere l’antica e imponente cattedrale in stile gotico-catalano, La Seu, costruita a più riprese tra il 1200 e il 1600, e il Palau de l’Almudaina, castello islamico riconvertito a residenza reale.

Il consiglio, per una vacanza a Maiorca, è quello di noleggiare una macchina e andarsene in giro a svelare le meraviglie dell’entroterra di Palma, come le Grotte del drago, Coves del Drac dove ammirare un incredibile lago sotterraneo, uno dei più grandi del mondo, certi scenari ancora selvaggi attorno alla Serra de Tramuntana, il Puig da Randa, la montagna della fede, e il suo Santuario de Cura. Un gironzolare tra rustici borghi, mulini a vento, campi e decine di baie con le loro incantevoli spiagge. Da citare quella più famosa, bianca con calette e macchia mediterranea, Es Trenc, mentre Cala Pi si fa apprezzare da chi cerca il relax, visto che è una tranquilla lingua sabbiosa tra le rocce.

Per chi è adatta Maiorca? Diciamo per tutti grazie alle sue diverse potenzialità che vanno dalla cultura alla storia, dalle spiagge alla moda alle calette solitarie, dal relax al divertimento. Ok per famiglie, coppie, giovani e giovanissimi.

Maiorca è adatta a tutti, per famiglie, coppie, giovani e giovanissimi, grazie alle sue diverse potenzialità che vanno dalla cultura alla storia, dalle spiagge alla moda alle calette solitarie, dal relax al divertimento.


Minorca e la riserva della Biosfera

Minorca è Riserva della Biosfera dell’Unesco, per via della sua incredibile ricchezza di fauna e flora e dei variegati ambienti che la caratterizzano, spiagge, dune, valli, grotte, zone umide, torrenti, grotte scavate nelle scogliere, paesaggi rurali. Il cuore della riserva è il Parco Naturale dell’Albufera des Grau, dove si possono osservare decine di specie di volatili. Da non perdere anche la capitale Mahon con il centro storico in stile coloniale e l’antica Ciutadella, nel nord dell’isola, e tra le spiagge, Son Saura ed Em Turqueta, più tranquille, e le più modaiole Cala Mitijana e Cala Galdana. Sosta pure a Cala Macarelleta, sabbia dorata incoronata da pini e macchia mediterranea.
Minorca è ideale per chi ama la vita rilassante, immersi nella natura, e per le famiglie, grazie alle diverse spiagge facilmente accessibili.


Ibiza e le discoteche sempre aperte

Vacanza a Ibiza vuol dire vacanze alle Baleari all’insegna del divertimento e della movimentata vita notturna, con discoteche sempre aperte. Ma l’isola rivela bene il suo lato naturalistico da 110 e lode, svelando ad esempio le gallerie sotterranee attorno al porto di Sant Miquel per raggiungere la Cova de Can Marçà, covo dei pirati di un tempo, in uno scenario geologico davvero imperdibile. Così come non si può perdere Ses Salines, la  spiaggia lunghissima rosata tra macchia mediterranea, calette e dune, oppure Benirras, luogo dove è costume fare (e ascoltare) musica nelle ore del tramonto, o ancora Cala d'Hort, alto romanticismo che va bene per immersioni e snorkeling e da cui si può gustare il profilo di una punta di roccia che sbuca fuori dall’azzurro del mare, l'isoletta di Es Vedra. Ibiza è poi famosa per i suoi mercatini, come quello hippy di Es Canar, di solito il mercoledì, o quello di Las Dalias, il sabato.

Ibiza è adatta soprattutto per giovani e single amanti della sfrenata vita notturna. Ma durante il giorno le spiagge sono per tutti.


Formentera la più piccola molto glam

Formentera, tra le isole Baleari, è rappresentata da molto glamour e da tante feste (in questo assomiglia a Ibiza). Ma senza rinunciare a certi punti autentici e incantevoli, come  Es Calò, delizioso villaggio del nord, e con il suo profilo che è un continuun tra rocce, calette, spiagge bianche con fondali caraibici. Famosa quella di Ses Illetes, lunga lingua di sabbia chiara che si insinua nel mare che la bagna da entrambi i lati e che può essere calmo o tranquillo in contemporanea a seconda del vento. Da non perdere poi Cala Saona con rocce a strapiombo ma anche sabbia finissima, e la Platja de Mitjorn, a forma di mezzaluna, lunga più di 6 km.

È la più piccola, piatta e lunga solo 19 km.

Formentera è adatta per chi cerca una vacanza tranquilla in questi paesaggi magici ma anche per chi non dice no a notti folli in discoteca: coppie, single, famiglie con prole.

 

Consigli culinari per le vacanze alle isole Baleari?

Cucina varia e ricca con tanto pesce, crostacei, verdure. Da non perdere le zuppe di aragosta a Maiorca e Minorca nota anche per le sue squisite melanzane ripiene, le insalate miste di pesce di Formentera, il tonno coi pinoli e uva passa di Ibiza. Da assaggiare anche le dolcissime panellets, con le mandorle, e la ensaimaida, a forma di spirale e spruzzata di zucchero a velo. Da bere la Malvasia delle Baleari e il Gin Xoriguer.
 

Consigli economici per le vacanze alle isole Baleari

Per tutte e 4 le isole, nelle strutture per l’ospitalità il prezzo medio è sui 40/60 € a notte in camera doppia, che possono lievitare pure a più del doppio in alta stagione. In quella bassa invece si può trovare anche disponibilità a 30 €. Ci sono però offerte hotel più volo da parte di diversi tour operator che prevedono il soggiorno nei loro villaggi-vacanza, ma bisogna prenotare parecchio tempo prima per trovare l’offerta a costi più contenuti.

In genere un pasto a base di pesce è sui 30/40 € e un caffè costa 1,5 €.

Si può noleggiare una auto per muoversi nelle isole: una di piccola cilindrata si trova a meno di 10 € al giorno.

 

Come raggiungere le isole Baleari?

Dall’Italia le Baleari si raggiungono in circa 2 ore di volo e sono collegate con diverse compagnie aeree, da Milano e Roma, ma in estate anche da altre città, come Venezia. I voli diretti sono offerti da Iberia, Alitalia, Easyjet, Ryanair verso Palma di Maiorca e il suo aeroporto San Joan, a circa 8 km dal centro, raggiungibile con bus di linea.

In estate sono previsti voli anche per Ibiza e Minorca che invece ci sono per il resto dell’anno provenienti da Barcellona o Madrid.

I prezzi medi dei voli si aggirano su 100/120 € per le compagnie low coast in cui ci si può accaparrare un prezzo inferiore a 80 €  prenotando molti mesi prima della partenza. Con Vueling che fa scalo a Barcellona si può trovare un biglietto anche a 40 €.

L’aeroporto di Minorca si trova a circa 5 km dalla sua capitale Mahon e anch’essa si può raggiungere con bus di linea. L’aeroporto di Ibiza d’Eivissa Sant Josè dista 8 km dal centro di Eivissa e 23 da Sant’Antonio de Portmany dove sono concentrati gli hotel.

Dal porto di Ibiza, nel centro città di Eivissa, partono i traghetti per Formentera, ogni 30 minuti in estate, per la durata di mezz’ora, dal costo dai 18 € in su.

Da Ibiza i traghetti portano a Minorca in un’ora, e ce ne vuole una ulteriore per Palma, con prezzi a partire da 60 €.

Si può anche arrivare alle Baleari con navi da Barcellona (raggiungibile pure via mare da Genova o Civitavecchia) imbarcando la propria auto: ci vogliono circa 7 ore di navigazione.