42 offerte attive in questo momento

Offerte Canarie

Canarie: Le migliori offerte per viaggi e vacanze

  

Vacanze alle Canarie: l’arcipelago europeo dall’atmosfera africana

Le vacanze alle Canarie rappresentano una delle esperienze da provare almeno una volta nella vita. Spiagge dalla sabbia nera, rossa, dorata, bianca (ben 256 km) e paesaggi su cui la natura si è data da fare disegnando scenari fantastici e unici sulla roccia vulcanica di cui è fermato: ecco l’arcipelago delle Canarie, 7 isole principali con una incredibile biodiversità. Sono spagnole quindi europee (e per arrivarci basta la semplice carta d’identità) ma l’atmosfera (più o meno sono all’altezza della parte meridionale del Marocco) è africana, nell’intensità dei colori e della luminosità.

Le Canarie sono divise in due province con altrettante capitali, cioè Santa Cruz de Tenerife e Las Palmas de Gran Canaria

 

Quale clima troviamo alle Canarie?

Queste isole, soprannominate “il sole d’Europa”, sono caratterizzate da un clima dolce tutto l’anno, grazie ai venti Alisei che spirano dall’Atlantico, con temperature miti persino in agosto quando altrove si “bolle” dal caldo.

 

Chi si gode al meglio le vacanze alle Canarie?

Amanti del sole e della spiaggia… alzate la mano! Ma le Canarie sono molto di più di un soggiorno al mare, dune, boschi, vulcani, cieli stellati… davvero ok per i romantici e per gli innamorati della natura. Non può scappare dal fascino multi-isolano chi vuole una vacanza attiva, con numerose attività sportive, acquatiche, come windsurf o diving, terrestri, tra trekking, itinerari in bici, scalate, e sotterranei, visto che si possono visitare le profondità grazie alla speleologia. E per i golfisti, le Canarie offrono parecchi campi da golf in cui giocare con una temperatura tra 19 e 25°C.

Come si sa, poi, un paese lo si capisce a fondo attraverso i suoi sapori, quindi le isole sono perfette per chi ha la passione della gola: numerosi i piatti di pesci come i tallos, gli squali piccoli fatti essiccare al sole, la cernia e il pesce pappagallo che qui chiamano la “vieja”. Da assaggiare le patate che coltivate sul suolo vulcanico hanno una consistenza particolare, soprattutto a Tenerife, i formaggi di capra a Fuerteventura, il miele di palma de La Gomera, i rum di Gran Canaria, le quesadillas, i dolci di formaggio di El Hierro. Insomma alle Canarie il soggiorno è ok (e doc!) per le coppie, i giovani che possono sbizzarrirsi in tanti intrattenimenti, le famiglie con bimbi che possono trovare di tutto per il divertimento di tutti (ci sono parchi acquatici).

 

Dove andare per godersi al meglio le vacanze alle Canarie?

Gran Canaria ha 60 km di spiagge, con grande presenza del pino canario e la possibilità di dedicarsi allo shopping e alla visita di alcuni monumenti come la cattedrale del XVI secolo e la casa di Colombo, ma anche allo whale watching, l’avvistamento delle balene e dei delfini, grandi frequentatori delle acque dell’isola. Variegati i paesaggi, dalle calette solitarie, come gli arenili di Güi-Güi o la spiaggia di Maspalomas, verso il sud a San Bartolomé de Tirajana costruita da dune sempre in movimento, con una movida notturna molto vivace. Si gira bene con un’auto in affitto, poiché la distanza massima tra due punti dell’isola non supera i 47 chilometri e mezzo.

 A Tenerife, la più grande delle isole, si sono due aree patrimonio Unesco, il Parco Nazionale del Teide, nome del monte più alto di tutta la Spagna con i suoi 3718 metri, un vulcano ancora attivo, e il centro storico La Laguna con la sua architettura coloniale.

Fuerteventura è meta dei giovani, piena di discoteche e locali ma anche di spiagge dove praticare il kite e il wind surf, grazie al sole, al vento forte e alle onde alte fino a due metri. Centinaia le spiagge di vario tipo, sabbiose al sud e al nord, rocciose con cale altrove: Playas de Jandía ha sabbia bianca solitaria di 10 km, 12 per Playa de Cofete con il suo paesaggio ancora incontaminato, poche le onde per la Concha en el Cotillo, protette da una barriera naturale. Solo 9 i km per le spiagge con piccole cale del Parque Natural de Corralejo, meraviglioso, come l’isolotto di Lobos dove si arriva solo in barca.

A Lanzarote il paesaggio lunare è il protagonista, un insieme di terre nere e rossicce in straordinari disegni sulla roccia. Le due estremità dell’isola distano 72 km: da vedere le configurazioni vulcaniche nel suggestivo Parco Nazionale di Timanfaya e il rifugio degli uccelli marini nel Parco Naturale dell’Arcipelago Chinijo dove c’è la piccola isola La Graciosa, oasi di relax. Super interessanti la zona vinicola di La Geria con le viti che sono protette da piccoli muretti di pietra lavica e la Grotta Di Los Verdes.

Fitti i boschi che digradano su spiagge di sabbia nera per La Palma, detta “la bella”, in cui la limpidezza dei cieli permette di osservare alla grande le stelle, tanto è vero che qui c’è l’osservatorio astrofisico sul monte Roque de los Mushachos a 2.420 m di altezza. Ideale anche per gli amanti del trekking con centinaia di sentieri. Un viaggio nel tempo nella visita al centro storico di Santa Cruz della Palma, un’immersione negli aromi nel Bosco Di Los Tilos, foresta di alloro con esemplari antichissimi.

A La Gomera, per parlarsi… si fischia, in un paesaggio molto diversificato, da spiagge di sabbia nera, boschi millenari, sorgenti, vallate di palme: mitico il Parco Nazionale di Garajonay con un alloro speciale, la laurisilva, rimasto qui da milioni di anni grazie al clima sempre temperato. Il Monumento Naturale Di Los Órganos è una scogliera di roccia vulcanica dalla forma di canne d'organo, a precipizio sul mare.

El Hierro ha quasi 100 chilometri di coste, aspre e scoscese, tra lagune naturali e cale, con decine di luoghi d’immersione con una particolare morfologia dovuta all’ultima eruzione del 2011: la riserva marina de La Restinga ha fondali molto ticchi di vita e il Bosco di El Sabinar incanta con i suoi alberi alti fino a 8 metri, piegati dalla forza del vento ma ancora lì, simbolo dell’isola.

 

Come raggiungere le Canarie?

Per le Canarie ci sono voli diretti dalle principali città italiane verso gli aeroporti internazionali di Gran Canaria (18 km da Las Palmas), La Palma  (8 km dalla capitale Santa Cruz de la Palma), Lanzarote (5 km da Arrecife), Tenerife (Aeroporto del sud o Reina Sofia, 63 km da Santa Cruz de Tenerife), da cui partono voli per le destinazioni interne. Ci sono voli low cost (anche Vueling, Easyjet, Ryanair, Iberia Express) ma spesso prevedono uno scalo a Madrid.

Alle Canarie i porti principali sono Las Palmas de Gran Canaria e Santa Cruz de Tenerife, la navigazione avviene con traghetti, navi veloci e aliscafi di diverse compagnie che collegano Fuerteventura e Lanzarote in circa 20 minuti, Tenerife e La Gomera in poco più di un’ora ,Tenerife e Gran Canaria in meno di un’ora.

 

I migliori prezzi per godersi al meglio le vacanze alle Canarie

Le Canarie non sono particolarmente costose, anche se bisogna ricordare che in certi mesi, tipo agosto, i prezzi possono lievitare di 20/30 e più euro rispetto alla media. Per il volo, con i low cost (prenotando parecchi mesi prima della partenza) si possono trovare tariffe anche attorno ai 70 euro e non superiori ai 200.

Poiché si tratta di luoghi in cui il turismo è una realtà consolidata, ci sono molte offerte per ogni tasca nell’ospitalità: un buon hotel a 2/3 stelle si può trovare a 50 euro a notte.

Il mangiare: si può spendere meno di 6 euro con un panino e sui 20/30 euro se si fa un pranzo o una cena completa (anche di pesce con bevande). Nel supermercato i prezzi sono minori, tipo una coca cola meno di 2 euro, quindi dipende.

Per spostarsi, meglio affidarsi al noleggio auto: a seconda della cilindrata si spende dai 10 ai 20 euro al giorno. La benzina costa molto di meno che da noi poiché le Canarie sono dal punto di vista economico una “zona franca”, considerata dall’Unione Europea una regione ultraperiferica con uno speciale regime fiscale, ridotto rispetto alla Spagna e agli altri paesi europei: così sono meno cari anche gli alcolici e i profumi.

I pacchetti all inclusive (volo più hotel con pensione completa) possono essere pure di 1.300 euro per una settimana (attenzione però al discorso volo che può prevedere più scali e naturalmente al periodo, sono di solito più costosi in agosto).