Blog | TravelFool.it

Le spiagge più belle di Maiorca

Guida alle spiagge più belle di Maiorca, la più grande delle Isole Baleari, meta acclamata per delle fantastiche vacanze estive.

Attirati dai fasti di Ibiza e Formentera, in molti non prendono nemmeno in considerazione – sbagliando – Maiorca, di gran lunga la più grande delle Isole Baleari, come meta per le proprie vacanze al mare. Ma si tratta appunto di un errore, perché questa meravigliosa isola conta tante destinazioni straordinarie tra le sue 300 spiagge e più. È vero: l’urbanizzazione selvaggia, molto più che a Minorca e a Formentera, qui ha purtroppo recato danni spesso irreparabili, rovinando contesti stupendi, e le battaglie ecologiste per preservare gli scorci rimasti intatti sono ancora oggi all’ordine del giorno. Ma la costa ha ancora molto da offrire, soprattutto per chi fa base a Palma di Maiorca e poi si sposta giorno dopo giorno in auto scegliendo la sua destinazione in base al clima, al tempo atmosferico, al vento e, naturalmente, all’ispirazione del momento.

SCOPRI LE MIGLIORI OFFERTE PER LE VACANZE A MAIORCA
 

Le spiagge più belle di Maiorca: ecco le 5 spiagge migliori da visitare!

Es Trenc: la più celebre di Maiorca

Es Trenc è la spiaggia più bella e più famosa di Maiorca, con un’ambientazione caraibica enfatizzata dagli oltre tre chilometri di dune bianchissime e un mare di uno splendido colore. Qui i turisti (e i maiorchini) non mancano, ma per fortuna le costruzioni di hotel e complessi per il turismo di massa non hanno rovinato un panorama stupendo su un mare azzurro e trasparente; anzi, Es Trenc è diventata negli anni il simbolo stesso delle lotte ecologiste.

Il fondale è basso e la balneazione è perfetta anche per le famiglie con bambini. In più, a un quarto d’ora da Es Trenc si trovano altre due spiagge piuttosto famose, soprattutto per il turismo naturista, ovvero Es Pregons Grans ed Es Pregons Petits. A luglio e ad agosto Es Trenc è molto affollata, ma se si riesce a venire a Maiorca quando la stagione non è ancora altissima – ad esempio a giugno o nelle prime due settimane di settembre – si tratta di un autentico paradiso.
 

Cala Mondragò: incantevole e affascinante

Anche Cala Mondragò compare regolarmente nella liste delle più belle spiagge di Maiorca. È un tratto di costa davvero incantevole, Parco Naturale da più di 25 anni e che si articola in una serie di insenature delimitate da una scogliera bassa, immersa nella macchia mediterranea.

È una destinazione perfetta per chi ama il mare selvaggio, ma Porto Petro è molto vicina e qui si arriva senza particolari difficoltà o lunghi sentieri sotto il sole cocente, come accade altrove.
 

Cala Egos: sinonimo di natura incontaminata

Cala Egos, come Cala Mondragò, mostra come il luogo comune di Maiorca invasa da hotel e grattacieli sia spesso soltanto un’esagerazione. Anche qui la natura è incontaminata: ci vogliono 4 chilometri a piedi per arrivarci e quindi è meglio partire al mattino presto, durante l’estate, ma il panorama è davvero impagabile.

Un mare turchese stupendo vi accoglierà, e nascosta tra le rocce c’è anche una bellissima piscina naturale.
 

Cala Agulla: la più importante dell'isola

A nord-est dell’isola, la spiaggia di gran lunga più importante è Cala Agulla, con sabbia in sfumature sospese eternamente tra il bianco e il rosa e una bellissima pineta protetta a custodirla. L’accesso alla spiaggia non comporta particolari difficoltà e ci sono parecchi bar e servizi per chi preferisce avere qualche comodità in più rispetto alle cale più selvagge.

Per trovare posto e un po’ di privacy provate a visitare le estremità della spiaggia, meno prese d’assalto dai turisti.
 

Cala Formentor: la "nordica"

Cala Formentor, nel lembo più settentrionale dell’isola di Maiorca, si trova nell’omonima penisola e si raggiunge dal villaggio di Port de Pollenca, dove è obbligatoria almeno una tappa al Mirador des Colomer: un ottimo esempio dello spettacolo che la più grande delle Baleari può offrire anche a chi si aspetta di trovare poco più che cemento da queste parti.

Anche la spiaggia è bellissima e molto tranquilla, non molto grande ma tutta da vedere nelle varie ore del giorno con i cambiamenti di luce e di colori. E per una fuga romantica, il fato di Cap de Formentor, in fondo alla penisola, è uno scenario strepitoso.