Tour fotografico a caccia dell'Aurora Boreale - Partenza da Milano

In collaborazione con la scuola di fotografia DIGITAL CAMERA SCHOOL. SCADENZA ISCRIZIONI 26 LUGLIO 2019

5 notti hotel / solo colazione
Tour fotografico a caccia dell'Aurora Boreale - Partenza da Milano
Attenzione offerta scaduta

Pubblicata il 17 giugno 2019

 


Da sapere...
Il viaggio prevede tre webinar, che potrai seguire on-line in diretta tranquillamente da casa, due iniziali per parlare di fotografia di paesaggio e le sue tecniche, presentare il viaggio in modo da essere preparati nell’attrezzatura, nella tecnica fotografica e nell’abbigliamento. Uno al ritorno per vedere come sfruttare al meglio la post-produzione degli scatti effettuati.

GESTIONE DELLA FOTOCAMERA (due webinar pre-viaggio)
- Studio della luce e dell’esposizione
- I pro e i contro dei vari formati del sensore (FF, APSC, micro 4:3,…)
- La scelta delle ottiche
- Tecniche e regole di composizione
- Analisi della prospettiva e punti di ripresa
- Fotografare i dettagli del paesaggio
- Composizione regola dei terzi, sezione aurea, diagonali.
- Geometrie, linee cadenti e controllo della distorsione
- Regolazioni di messa a fuoco e gestione degli ISO
- Utilizzo dei filtri a densità neutra, polarizzatori e digradanti
- Doppie esposizioni, HDR e metodi di fusione del RAW
- L’importanza dell’iperfocale
- La tecnica del focus stacking per ottimizzare la profondità di campo
- Il paesaggio al tramonto, all’ora d’oro e all’ora blu
- Fotografia notturna
- Fotografare l’aurora boreale
- Startrail
- Reportage di Viaggio

POST-PRODUZIONE (webinar post-viaggio)
- Come elaborare al meglio i file RAW utilizzando tutte le tecniche avanzate di ottimizzazione.
- La correzione selettiva delle immagini per migliorarne profondità, nitidezza ed eliminare il rumore.
- ll focus stacking: le modalità di assemblaggio delle immagini per ottimizzare nitidezza e profondità di campo.
- Saranno inoltre valutate e spiegate le seguenti tecniche in base alle immagini da post produrre:
- Impostazioni di spazio colore e bilanciamento colore
- Neutralizzazione delle immagini
- Sviluppo con l’utilizzo dell’istogramma e la correzione di luci ed ombre
- Impostazioni di correzione obiettivo e strumento trasformazione
- Rimozione macchie ed imperfezioni
- Impostazione delle curve parametriche, a punti ed HSL
- Perfezionamento di nitidezza e rumore digitale
- Metodi di fusione delle immagini per ottimizzare la gamma dinamica
- Pennelli di regolazione, filtri digradanti e radiali.

 

Programma di viaggio

19 Ottobre
1° Giorno Italia/Islanda
Partenza da Milano Malpensa per Keflavik (volo con scalo). Arrivo in aeroporto e ritiro dei minibus a noleggio, proseguimento per l'Hotel Kriunes.

20 Ottobre
2° Giorno Parco Nazionale/Geiyser/Cascate
Dopo aver fatto colazione inizierà l’avventura alla guida dei nostri veicoli. Andremo a visitare il Parco Nazionale di Thingvellir, che per la sua valenza culturale nel 2004 è entrata a far parte dell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.E’ un’area importante anche dal punto di vista geologico, poichè qui si incontra la placca tettonica Euroasiatica e quella Americana, che si allontanano ad una velocità di 3-6 cm l’anno. Inoltre nell’anno 930 venne fondato l’Althing (che in islandese significa “luogo dell’assemblea), ed è per questo che viene definito il più antico Parlamento del mondo. Per finire visiteremo la nostra prima cascata: Öxarárfoss. Ci rimettiamo alla guida dei nostri veicoli e proseguiamo il viaggio verso i Geysir. Lo Strokkur è un geyser che erutta mediamente ogni 8-10 minuti e il suo getto raggiunge i 20 metri di altezza. Dopo aver ammirato questo spettacolo della natura, ci sposteremo verso Gullfoss, chiamata anche la “cascata d’oro”, è la cascata con la portata d’acqua più grande d’Europa. Formata dal fiume glaciale Hvità che si divide in un doppio salto su 31 metri di altezza nella gola di Hvitàrgljùfur. Infine andremo alla scoperta di una delle cascate più famose al mondo: la cascata di Seljalandsfoss. Questa cascata ha la particolarità di poter essere ammirata anche da dietro, attraverso un sentiero (neve e ghiaccio permettendo). Il salto di questa cascata è di 60 metri di altezza. A pochi metri di distanza c’è la cascata Gljùfrabùi, chiamata anche la cascata nascosta (per visitarla preparate il k-way perchè ci si bagna.).
Pernottamento all'Hotel Katla, dove cercheremo di avvistare l’Aurora Boreale

21 Ottobre
3° Giorno Cascate/Faraglioni
Proseguiamo il nostro viaggio verso un’altra cascata, una delle più belle e indiscusse dell’isola, Skogafoss. È larga 25 metri e cade per 60 metri. A destra del salto si inerpica una scalinata di circa 700 gradini che porta al culmine della cascata e a pochi passi dall’inizio del salto.
Alla guida dei nostri veicoli, proseguiamo il viaggio per raggiungere il promontorio di Dyrholaey. Il panorama è maestoso, con il ghiacciaio Mýrdalsjökull a nord, le colonne di lava nera del Reynisdrangar sul mare e ad ovest tutta la costa in direzione di Selfoss. Inoltre sul promontorio esiste un faro e la sua lente è la più grande di qualsiasi altro faro in Islanda.
Percorrendo pochi chilometri ci fermeremo dalle parti di Vik, precisamente alla spiaggia nera di Reynisfjara, da dove in lontananza si può vedere il promontorio di Dyrholaey visto in precedenza. Dalla spiaggia si possono ammirare i due immensi faraglioni in mezzo al mare, le alte colonne basaltiche che fanno da cornice a questo fantastico e suggestivo scenario..
Infine visiteremo il secondo ghiacciaio più grande d’Europa: lo Svinafellsjokull. Un ghiacciaio costituente una lingua glaciale del Vatnajökull. Rimarrete sbalorditi dalle colorazioni incredibili che il ghiaccio può assumere a seconda della luce, dal bianco latte al blu più intenso. Poco distante dai noi c’è la possibilità di ammirare un’altra cascata: Svartifoss, chiamata anche “cascata nera” per la presenza di colonne di basalto di provenienza vulcanica. Per raggiungere questa cascata, bisogna lasciare i veicoli al parcheggio e continuare per circa 45 minuti a piedi. Tutto dipenderà dalle condizioni climatiche. 
Per concludere raggiungeremo il nostro Hotel Skaftafell, dove avremo la possibilità di avvistare l’aurora boreale.

22 ottobre
4° Giorno Il Ghiacciaio più grande d'Europa/Jokulsarlon/Diamond Beach
Il nostro tour prosegue per arrivare in un luogo meraviglioso: la laguna di Jokulsarlon. E’ una laguna venutasi a creare a seguito dei continui crolli degli imponenti blocchi di ghiaccio che costituiscono il ghiacciaio. Troveremo dunque iceberg di tutte le dimensioni che galleggiano in questa laguna, dove sarà possibile avvistare e fotografare delle simpaticissime foche. Per finire, attraversando la strada e dirigendoci verso il mare, arriviamo alla Diamond Beach (la spiaggia di diamanti). Chiamata in questo modo per via dei tanti blocchi di ghiaccio adagiati su di una spiaggia nera di origine vulcanica. Un contrasto di colori unico, grazie anche alla luce del sole che illumina questi cristalli di ghiaccio. Poco distante visiteremo un’altra laguna glaciale: Fjallsárlón. Siamo al giro di boa, sulla via di ritorno raggiungeremo il Canyon di Fjaðrárgljúfur. E’ un canyon scavato dal fiume sottostante. Il panorama è molto suggestivo ed il canyon si snoda tra le colline disegnando nella roccia forme tra le più svariate. Percorreremo la maggior parte della strada che ci separa da Reykjavik, per arrivare alla nostra Solheimahjaleiga Guesthouse dove trascorreremo la notte e come ogni sera andremo a caccia dell’Aurora Boreale.

23 Ottobre
5° Giorno Fjadrargljufur, spiaggia nera di reynisfjara
Caricati gli zaini sui nostri mezzi ci dirigiamo verso la capitale dell’Islanda: Reykjavik. Mezza giornata libera per visitare la città e fare shopping nei tantissimi negozi di souvenir. Reykjavik non è solo la capitale politica ed economica del paese, ma anche il cuore della vita culturale. Nel 2011 l’Unesco le ha conferito il titolo di quinta “Città della Letteratura.” Il simbolo islandese per eccellenza è l’Hallgrimskirkja, il campanile alto 76 metri. I principali luoghi di interesse nella capitale sono sicuramente l’affascinante centro congressi e sala concerti Harpa, il vecchio porto con i suoi negozietti e bistrot, la via dello shopping Laugavegur. Dopo aver acquistato calamite, cartoline e vari souvenir, concludiamo in bellezza il nostro viaggio dirigendoci alla Blue Lagoon, il più famoso centro termale di tutto il paese. A seconda della luce, le sfumature variano dal turchese al blu cobalto, la temperatura raggiunge i 38°C e un bagno in questo luogo unico al mondo è un vero piacere per anima e corpo. Quindi non dimenticate il costume. Dopo un viaggio cosi bello e impegnativo questo è il modo migliore per concluderlo. Raggiungiamo la nostra ultima struttura, per cenare e goderci gli ultimi momenti insieme di questa avventura. Terminata la visita alla spiaggia nera, sul tragitto di ritorno se riusciremo a fare in tempo, lasceremo i veicoli ad un parcheggio per poi raggiungere a piedi il relitto dell’aereo (Douglas Super DC-3 della US Navy) precipitato il 24 novembre 1973. Il percorso per raggiungere il relitto è di 4 km all’andata e 4 km al ritorno. Tutto dipenderà dalle condizioni climatiche. Dopodiché raggiungeremo il nostro Hotel Fron , dove avremo la possibilità di rilassarci  e come ogni sera cercare di fotografare e ammirare l’Aurora Boreale.

24 Ottobre
6° Giorno Islanda/Italia
Riconsegna dei veicoli presso l’aeroporto di Keflavik e rientro in Italia in serata.

Trattamento

Tipologia - Hotel

Trattamento - Solo colazione

Notti: 5

Note

I prezzi s'intedono a persona in camera doppia e sono validi per 14 partecipanti.
Quote valide per iscrizioni entro il 26 luglio 2019

 

La quota comprende
- Volo di linea con scalo a/r da Milano Malpensa in calsse economica
- Franchigia bagaglio a persona: 1 bagaglio a mano da 8 kg + 1 bagaglio in stiva da 23 kg
- 5 notti in una combinazione di farmhotel, guesthouses e hotel
- Sistemazione in camere doppie con bagno privato in camera
- Trattamento di pernottamento e prima colazione
- Noleggio di 2 Renault Traffic minibus da 9 posti i similare
- Ritiro e rilascio in aeroporto
- Chilometraggio illimitato
- Tasse ed oneri automobilistici
- Assistenza da parte dei docenti 24 su 24 ore per tutto il viaggio e relativi webinar prima delle uscite 
- Materiale didattico e dispense e tutto quello che viene condiviso o proiettato
- 2 Webinar pre-viaggio e 1 post-viaggio
- E-book fatto con gli scatti del viaggio
- Video tutorial per post-produzione
- Disponibilità immediata dei docenti all’atto dell’iscrizione

 

La quota non comprende
- Tasse aeroportuali a partire da 160 € a persona soggette a riconferma fino all'emissione dei biglietti
- Assicurazione obbligatoria medico/bagaglio/annullamento a partire da 50 € a persona
- Quota iscrizione obbligatoria € 25 a persona
- Pranzi, cene e bevande
- Pedaggi e parcheggi
- Carburante
- Eventuali ingressi a parchi, musei o attrazioni
- Tutto quanto non espressamente indicato alla voce "La quota comprende"

Come Iscriversi:
Acconto all'iscrizione € 525 a persona in doppia/tripla
Acconto all'iscrizione €660 a persona in singola
Saldo entro 35 giorni prima della partenza