59 offerte attive in questo momento

Offerte Ponte 1 Maggio

Ponte 1 Maggio: Le migliori offerte per viaggi e vacanze

  

Ponte Primo Maggio 2018: dove andare?

Qualche giorno di relax, prima che il caldo scoppi all’improvviso, con le temperature ancora tiepide e non tanto caos in giro: ecco a nostra disposizione il ponte del 1 maggio che quest’anno cade di martedì, quindi per chi lavora è comodo accorpare sabato-domenica-lunedì, un weekend lungo e una ghiotta occasione per visitare qui posti da tempo nel nostro elenco o per oziare in riva al mare lasciandosi accarezzare dal sole delicato o, ancora, per una bel trekking (o anche una “semplice” passeggiata) su qualche montagna, magari con le vette imbiancate a fare da contrasto con il rigoglio dei prati.

E naturalmente va bene anche una gita fuori porta, l’importante è staccare dal tran tran quotidiano.

Poiché i giorni non sono troppi, meglio scegliere qualche destinazione raggiungibile in poche ore di areo o di auto.

 

Offerte Ponte Primo Maggio 2018 in Europa

Si può fare ancora in tempo per trovare qualche offerta per il Ponte del 1 Maggio 2018 in Europa: immancabili le classiche Parigi, Londra, Berlino, Amsterdam, ma è sicuramente utile cercare nuovi itinerari, come il sud della Francia.

In Provenza in questo periodo si possono trovare i campi di lavanda in fiore, gironzolare nei paesini del Midi tra mercatini di prodotti tipici e negozietti di antiquariato, mentre nell’incanto degli stagni della Camargue si può assistere allo spettacolo dei fenicotteri rosa, e nel mercato giornaliero di Saintes Marie de la Mer si possono assaggiare ostriche fresche aperte lì per lì.

Il Portogallo aspetta non tanto con Lisbona ma con la sua Porto, città impregnata di nostalgia con i suoi tipici palazzi barocchi e i rivestimenti con le sue azulejos, i cui colori ricordano il mare che la bagna, tra cene a base di baccalà (qui sono specializzati in tantissimi modalità di preparazione) e un bicchierino di vino buono.

In Ungheria, Budapest accoglie con i suoi giardini e l’isola Margherita in mezzo al Danubio, in un trionfo di cromie e profumi e ci scappa pure un salto alle famose terme in perfetto mittel european style. In Danimarca, è “in fiore” letteralmente Copenaghen tra i suoi piatti nordici, i Giardini di Tivoli, le magie dei capolavori della National Gallery. Ma se volete essere al top, scegliete Malta, che sembra sia proprio la destinazione “in” per i prossimi mesi: un connubio fantastico tra mare cristallino, sole, arte e natura, tra La Valletta e M’dina, l’antica capitale e i misteriosi templi di Ggantjia, patrimonio Unesco dell’umanità, gigantesche costruzioni edificate prima di Stonehenge, nel 3.600 a.C. ma accumunati dalla medesima aurea misteriosa.

 

Offerte Ponte Primo Maggio 2018 in Italia: al mare

Nel nostro Belpaese (davvero), le possibilità di passare qualche giorno in mezzo alla bellezza, sono tantissime, come sono tantissime le offerte per il Ponte Primo Maggio 2018 in Italia.

Qualche idea? La costiera amalfitana, in Campania, tante stupende terrazze sul mare in atmosfere incredibili, tra paesaggi incantati e paesi da scoprire passo passo (solo girandoli a piedi si possono gustare in pieno i loro angoli suggestivi), Amalfi con la Cattedrale di Sant’Andrea e la sua lunga scala che sovrasta la tipica piazzetta e Ravello, la città della musica, con tra l’altro Villa Rufolo che risale addirittura al XIII secolo, una magia. Con naturalmente, ampie soste per conoscere il limoncello o qualche piatto della tradizione marinara.

Al sud ci si può spingere fino alla Puglia, raggiungendo Otranto, la “porta d’Oriente”, patrimonio dell'Umanità Unesco, che si presenta attraverso le sue architetture, bizantina, gotica, normanna, sveva, angioina, aragonese, come il superbo castello.

Da non mancare la Cattedrale di Santa Maria Annunziata dell’XI secolo con la Cappella dei Martiri che conserva i resti di 800 fedeli che durante l’invasione dei turchi nel 1480 tentarono la resistenza non volendo rinnegare la propria fede e con il suo albero della vita, il mosaico pavimentale che racconta l’evoluzione dell’uomo dal punto di vista del cristianesimo.

A nord, in Liguria, le Cinque Terre accolgono con la loro costa e i vari borghi che la accarezzano: una terra vulnerabile e bellissima, un tour tra natura, gastronomia, arte, zigzagando tra Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Monterosso, Vernazza, che insieme sono il Parco Nazionale delle Cinque terre, Area Marina Protetta e un altro tassello del patrimonio dell’umanità Unesco. Il territorio ha una rete di 120 km di sentieri per ogni gusto e capacità, con il mare in basso e tutto intorno rocce e vegetazione da 110 e lode.

 

Offerte Ponte Primo Maggio 2018 in Italia: tra fiumi, laghi e monti

I tranquilli scenari dei laghi, ci avete mai pensato? Il lago di Garda e la sua Riviera dei Limoni, ad esempio, il maggiore lago italiano che tanti considerano per la sua estensione, 370 km quadrati, un piccolo (grande) mare tra le montagne di Lombardia, Veneto, Trentino-Alto-Adige, così si può scegliere la regione più vicina al nostro punto di partenza. Qualche punto da non perdere: il castello e le grotte di Catullo a Sirmione (dal medioevo agli antichi romani o viceversa!) o Isola del Garda che si raggiunge in battello, dove si può incontrare villa Ferrari, nel suo particolare stile neogotico, con tutti i suoi affascinanti giardini.

E che ne dite di una crociera? Romantica e mini, di un giorno! Proprio quella che si può fare a bordo di una tipica imbarcazione del settecento veneziano, il burchiello, che accompagna in modo slow lungo la Riviera del Brenta, da Padova a Venezia e viceversa, in un itinerario tra le Ville Venete, le residenze estive dei nobili veneziani del ‘700, ricche di affreschi. Si attraversano nove ponti girevoli e cinque chiuse, veri e propri “ascensori ad acqua”, con un dislivello acqueo di ben 10 metri.

Lo scenario delle Dolomiti e gli alberi di mele pronti a regalarci i loro frutti, tra un po’, con l’estate, non sono da perdere raggiungendo la provincia di Bolzano, magari a Fiè dello Sciliar, Val Ridanna, Val Pusteria, aria frizzantina e prati sempre più verdi, anche tra Cadore e Ampezzano, ci siamo spostati in Veneto, dove il torrente Boite fragoroso e spumeggiante, accompagna lungo la strada statale Dolomiti, tra i vari paesi che valgono tutti una sosta, sotto l’occhio roccioso dell’Antelao, dopo aver lasciato Pieve di Cadore, dove visitare tra l’altro la casa del pittore Tiziano, nato qui, dirigendosi verso la regina, Cortina che è sempre un belvedere e che accoglie con il suo strepitoso pianoro.

E verso il sud, le insolite Dolomiti Lucane, provincia di Potenza, rilievi dalle forme ancora più stravaganti delle sorelle alpine: i paesi di qui sono costruiti dentro e attorno alla roccia, poi Castelmezzano è ricco di simbologie misteriose, qua e là, sembra lasciate da un gruppo di cavalieri Templari rifugiatosi in loco. Per i più avventurosi, c’è il Volo dell’Angelo: legandosi a un filo metallico, fa appunto “volare” praticamente verso Pietrapertosa. Fantastico.

 

Offerte Ponte Primo Maggio 2018 in Italia: per giardini

Cosa di meglio che andarsene a zonzo nei tanti giardini d’Italia, magari quelli vicini vicini a casa, senza lo stress di viaggi medio-lunghi? Presso Roma, ad esempio, ci sono le Ville Pontificie di Castel Gandolfo con un percorso tra natura e archeologia, dal Giardino della Magnolia fino alle terrazze panoramiche del Giardino del Belvedere, passando tra le rovine del Teatro e i resti del Criptoportico imperiale fino alla visita alla Galleria dei Ritratti dei Pontefici, nel Palazzo Apostolico.

Un’oretta da Milano porta alle Vigne di Bellavista, a Erbusco, Brescia, una visione naturalistica sulle vigne della Franciacorta,  206 ettari in cui ci sono 147 vigne, all’insegna della biodiversità, occasione anche per assaggiare i prestigiosi vini che si producono.

Da Napoli, un salto a Caserta, per immergersi nei fasti della Reggia e del suo parco di 122 ettari, con i viali fiancheggiati da boschetti di tigli, carpini e lecci, tra la Castelluccia, il castello in miniatura dove il giovane re Ferdinando IV si esercitava in finte battaglie, la grande via d’acqua con le fontane dall’allure decisamente imperiale, il giardino all’inglese…

In Sardegna, nell’entroterra di Alghero, in località I piani, la tenuta Sella & Mosca, si spande per 650 ettari di territorio superlativo, di cui 550 coltivati a vite e il resto trasformato in una meravigliosa oasi naturalistica la cui biodiversità è prezioso alleato alla naturale difesa della vite. Un’alleanza tra piante e uomo: non è la soluzione perfetta?

In Sicilia, sulla collina di Taormina, un’oretta da Messina e altrettanto da Catania, ecco Casa Cuseni dei primi del 1900 dove curiosare tra le sue collezioni, visto che è

il Museo delle Belle Arti e del Grand Tour della Città di Taormina. Qui c’è una celebre dining-room, oggi l'unica esistente al mondo, di Sir Frank Brangwyn, uno dei primi decoratori di Tiffany. Ispirato alla grande da quel giardino tra Etna e il golfo di Naxos, dove le piante africane e le rose inglesi si mescolano ai tanti agrumi siciliani in una singolare incredibile sinfonia di colori ed odori, un complesso unico, dichiarato Monumento Nazionale Italiano.