92 offerte attive in questo momento

Offerte Madrid

Madrid: Le migliori offerte per viaggi e vacanze

  

Vacanza a Madrid: la città della movida

Capitale della Spagna, Madrid si trova a 667 metri di altitudine ed è considerata la città della movida a 360 gradi: qui, se si vuole, non si dorme mai, di notte le strade pullulano di persone che chiacchierano, si divertono, fanno musica, ballano. Ma la vivacità madrilena non si ferma qui, poiché qui ci sono molti monumenti reali e musei di fama internazionale. Senza dimenticare le boutique sempre più di tendenza che dettano legge a tutta Europa (e al mondo), i mercati vocianti ed effervescenti, i parchi ricchi di vegetazione ideali per il relax (c’è chi cerca anche quello).

 

Con chi trascorrere una vacanza a Madrid?

Una vacanza a Madrid è un mix di divertimento, cultura, arte per cui va bene per diverse “tipologie” di persone: chi vuole vivere la notte, chi vuole perdersi tra le collezioni artistiche, chi vuole andare sulle tracce degli antichi fasti spagnoli: i single e i giovani trovano di sicuro come passare il tempo nel migliore dei modi, le coppie possono scoprire tanti angoli romantici, gli amici i luoghi giusti per non annoiarsi. Ne sanno qualcosa gli studenti universitari in trasferta, visto che la città è una delle più gettonate per partecipare all’Erasmus. Persino i bambini (ecco perché la capitale è ok pure per le famiglie più o meno allargate) trovano i loro spazi, poiché tutti i musei mettono a disposizione aree dedicate per le piccole età: da visitare la Casa Museo Ratón Pérez, dedicata al personaggio che, secondo la leggenda, consegna un regalo ai bambini che perdono un dentino.

Una vacanza a Madrid va bene anche per gli appassionati di cibo, poiché permette di gustare tante delizie come i mille tipi di tapas, le paelle “doc”, le tortille di uova e patate, il prelibato cocido madrileño, un insieme di patate, verdure, carne, lardo di maiale e ceci, non esattamente leggero ma da provare, così come i churros, dolci di pastella fritta da mangiucchiare alla perfezione con una golosa tazza di cioccolata calda (giusto per rimanere sul versante leggerezza). E il pieno di shopping si fa nel barrio (quartiere) de Chueca, simbolo di modernità, avanguardia e tolleranza (come dicono tutti, è l’epicentro gay di Madrid): tanta moda, trend, divertimento. In zona c’è il mercato di San Antòn, tre piani di pietanze tipiche, da gustare fresche o nei diversi locali pronti allo scopo. E la domenica, imperdibile la visita al mercato El Rastro, dove c’è proprio di tutto.

 

Vacanza a Madrid: quando andare?

Per chi non apprezza il freddo intenso (e talvolta la neve), meglio evitare Madrid nei mesi invernali. Per il resto, ogni mese va bene per una visita anche se è consigliabile concentrarla in autunno e primavera, “saltando” luglio e agosto quando caldo e afa si fanno sentire, e la città è invasa dai turisti (ma non lo siamo forse anche noi?).

 

Cosa visitare durante una vacanza a Madrid?

Il Palacio Real, con oltre 3mila stanze, è davvero mastodontico, risale al IX secolo fatto costruire dagli islamici padroni della Spagna in quel periodo: è un salto nella storia, tra arazzi, stucchi, seti, dipinti preziosi e collezioni di ceramica e di armi (come si può vedere nella sala degli Alabardieri) da far girar la testa. Fantastici i giardini di Sabatini e Campo del Moro.

La Cattedrale Nuestra Señora de la Almudena, risultato di tanti secoli di costruzioni, è un patchwork di stili diversi.

Plaza Mayor a pianta rettangolare con il suo porticato, 9 porte di accesso e 237 balconi che vi si affacciano, è sempre piena di gente: da occhieggiare gli affreschi della Casa della Panadería e delle sue due torri. 

La Puerta del Sol, detta solo Sol, è a pianta semicircolare e attorno ha diversi edifici simbolo della città, come l’orologio della Casa de Correos davanti alla cui porta c’è la placca che segnala il Kilómetro Cero, cioè il Chilometro Zero, da dove conteggiare le distanze da Madrid alle altre città spagnole.

La Puerta de Alcalà è della fine del 1700, è un arco di trionfo alla spagnola, tutto di granito altamente decorato.

La Estación de Atocha è la particolare stazione in vetro e acciaio con il suo straordinario giardino tropicale sempre a 24 gradi.

Il Parco del Buen Retiro, è un’oasi verde in cui ammirare tra l’altro il grande stagno con il monumento ad Alfonso XII, la Casa di Velázquez, il Palazzo di Cristallo, il roseto e il parterre in cui si trova uno degli alberi più antichi di Madrid, il Taxodium mucronatum.

Nel Paseo del Arte c’è un’alta concentrazione, in poco più di un chilometro, di diversi musei con collezioni tra le più prestigiose di tutto il mondo, come il Prado, il Thyssen-Bornemisza, il Reina Sofía.

Si può anche effettuare un tour nello Stadio Santiago Bernabéu, il cuore della squadra Real Madrid, amata non solo in patria.

 

Come muoversi a Madrid?

A Madrid ci si muo ve con le 12 linee della metro e i bus: è conveniente dotarsi della Tessera turistica o abbonamento a giorni, con validità appunto di 1-2-3-5-7 giorni senza limitazioni, oppure della tessera ricaricabile Multi che gli stessi spagnoli usano come metro-bus tutto in uno con vari prezzi a seconda della durata (in genere 10 corse). BiciMAD è la tessera per le bici elettriche, pure con un abbonamento da 1 a 7 giorni.

 

Come arrivare a Madrid?

Diverse città italiane sono collegate a Madrid: sono operativi i voli anche con compagnie low cost (Ryanair, Vueling, Easyjet, Iberia). La frequenza permette di trovare offerte super a meno di 50 euro a tratta (si paga meno se si prenota molto prima rispetto alla data di partenza).

L’aeroporto internazionale Adolfo Suárez Madrid-Barajas si trova a 12 chilometri a nord-est della città, raggiungibile con la linea 8 della metro in meno di 20 minuti. Ci sono pure taxi (30 euro il trasporto fisso), autobus, linea ferroviaria C-1. Presente il

Bus Express per la stazione Atocha.

 

Consigli sui prezzi 

Il costo della vita a Madrid è un po’ più caro delle nostre grandi città, ma dipende dal quartiere e dal periodo: un caffè viene talvolta anche 1,50 euro, una cena completa dai 30 euro in su, un pasto veloce può costare meno di 8 euro.

Per quanto riguarda l’ospitalità, c’è un’ampia scelta, quindi la possibilità di non spendere moltissimo, basta cercare a fondo. Ad esempio, un appartamento in zona centrale viene di media 70 euro in camera doppia a notte (attenzione:  va prenotato molto tempo prima per trovare disponibilità, poiché si tratta di una zona decisamente gettonata).